Palazzo San Francesco (ex convento)


dsc_2847

Palazzo San Francesco, portale di ingresso

L’ex Convento di San Francesco risale al XIII secolo come testimonia una lapide secentesca posta a sinistra dell’ingresso del chiostro che ricostruisce le vicende di fondazione della prima comunità francescana durante il passaggio di San Francesco d’Assisi in città. I frati, che avevano sede nella cappella di San Francesco Vetere, fuori dal centro murato, essendo spesso molestati da ladri e da banditi, ottennero un terreno dentro le mura, acquistato dal papa Clemente IV, sul quale sorse la chiesa attuale (1282) di cui restano alcune delle monofore gotiche originarie murate sulla parete verso il chiostro.

Il Convento, soppresso nel 1809, divenne, insieme l’annessa chiesa, di proprietà del demanio.

Ospita oggi la sede del Comune di Sant’Agata de’ Goti.

Il Chiostro è a pianta quadrata con arcate su pilastri lungo tutto il perimetro; al centro è posta la bocca della cisterna.

Ristrutturato nel Settecento vi si accede attraverso un portale barocco in pietra del 1747.

Francesco Abbate, Isabella Di Resta, Sant’Agata dei Goti, in Le città nella storia d’Italia. Dossier ; Laterza, 1989

 

 

 

Approfondisci:

Sala consiliare

Sala consiliare

 

Galleria Fotografica

Video

Contatti & Info