La tavola dell’Annunciazione


dsc_2741

A. Arcuccio, Annunciazione

Autore : ANGIOLILLO ARCUCCIO

Data di realizzazione: 1483

La tavola dell’Annunciazione è ambientata in un interno caratterizzato da un soffitto dalle esili volte a crociera. Sulla Vergine discende la colomba dello Spirito Santo, con sette raggi di luce che simboleggiano i sette doni dello Spirito Santo, irradiati dall’Eterno Padre posto sullo sfondo.

Le figure di Maria e dell’Arcangelo Gabriele sono dipinte con estrema ricchezza cromatica, con panneggi voluminosi che si stendono con poche pieghe, in modo da evidenziare la preziosità dei tessuti e senza arrecare danno all’armonia dell’insieme. Le vesti ampie e dilatate rivelano l’influsso della scuola borgognona. La pala d’altare in origine era un trittico a due ante, con doppia predella.

Oggi resta solo la parte centrale e le due predelle che raffigurano scene della vita di Gesù.

Nel 1619 in un’operazione di restauro il polittico fu inserito in una nuova cornice in legno intagliato.

Un mirato intervento di restauro nel 2012 ha asportato parte delle cornici che deturpavano le predelle.

 Raffaello Causa, Angiolillo Arcuccio, in Proporzioni, studi di storia dell’arte, 3,Sansoni, 1950